9 giugno 2019: 8°edizione gara del pesto col mortaio

Domenica 9 giugno 2019: si è svolta la 8° edizione della gara del pesto col mortaio presso Associazione Fa.Di.Vi. e …...

Read more
22 maggio 2019: consegna contributo @asilonidolascaletta

Consegnato il contributo del nostro Club a favore dell' @asilonidolascaletta che è integralmente gestito da...

Read more
30 marzo 2019 serata con LC Bergamo Host

Sabato 30 marzo 2019 abbiamo avuto il piacere di condividere la cena con una nutrita delegazione...

Read more
14 agosto 2018 We are not on our knees : we are Lions, we serve

coccarda luttoIl Lions Club Genova Host partecipa con...

Read more
Il SIndaco della città di Genova diventa Socio Onorario del nostro Club 15 giugno 2018:Investitura a Socio ononario del Sindaco di Genova Marco Bucci (foto e video)

Foto e video della serata dedicata all'investitura del Sindaco della città di Genova Marco Bucci a Socio Onorario del...

Read more

21 Marzo 2018: Consegna del nostro contributo all'asilo "LA SCALETTA"

21 marzo 2018 :Una delegazione del nostro Club ha consegnato all'asilo“La Scaletta”il contributo per le loro attività.
Il nostro Club da 4 anni contribuisce alle attività di questo asilo dove circa 70 volontari ( in maggioranza donne) e 2 educatrici fisse gestiscono il centro di accoglienza per bambini in età compresa tra i 2 e i 18 mesi.

 

In particolare LA SCALETTA si occupa di :

Accoglienza ed assistenza educativa ai bimbi, con anche somministrazione di pasti caldi, con orario Lun.-Giov. 8-16, Ven. 8-13
Sostegno psicologico e sviluppo delle capacità del bambino attraverso giochi e relazioni con il gruppo degli altri bimbi e con l’adulto
Assistenza pediatrica attraverso l’associazione “Camici e Pigiami” e consulenza gratuita di una pediatra in pensione e di una psicologa
Sostegno alle famiglie nell’inserimento sociale e nelle relazioni con le istituzioni
“La Scaletta” assiste bambini con situazioni familiari di disagio, accuditi da educatrici domiciliari e volontarie. Nasce come risposta ai bisogni emersi nel centro storico genovese, in cui molte mamme vivono in gravi difficoltà economiche, spesso abbandonate dai compagni, solitamente extracomunitarie e prive di riferimenti.
Accogliendo questi bimbi il centro offre:
- opportunità alle madri di cercarsi un lavoro che permetta loro di mantenere se stesse e il proprio figlio;
- opportunità a chi non ha le risorse necessarie per nutrire, vestire e tenere in un ambiente “caldo” i propri bambini;
- sostegno psicologico e sviluppo delle capacità del bambino attraverso giochi e relazioni con l’adulto e il gruppo dei pari;
- assistenza pediatrica attraverso l’associazione “Camici e Pigiami”;
- consulenza gratuita di una pediatra in pensione e di una psicologa.
Dal 2003, anno di nascita dell’iniziativa, “La Scaletta” ha seguito con passione e dedizione circa 100 bambini, in prevalenza extracomunitari, diventando un vero punto di riferimento nel centro storico genovese. Il successo dell’iniziativa è dimostrato dal fatto che le domande di accoglienza di nuovi bambini sono ogni anno oltre il doppio dei posti disponibili.
“La Scaletta” si regge prevalentemente sull’impegno delle nostre volontarie ma, ovviamente, necessita anche di educatrici professioniste per garantire la qualità e continuità del servizio di accoglienza per tutta la settimana e per l’intero orario di apertura (37 ore settimanali).
I contributi richiesti alle mamme sono assai modesti (25/30 euro mensili) e molto spesso non vengono versati. Fino ad oggi “La Scaletta” ha coperto, soprattutto grazie a donazioni private e a contributi degli Enti Locali gran parte dei propri costi di funzionamento, che superano i 30.000 € l’anno, in quanto comprendono anche la fornitura di parte dei pasti, dei pannolini e dei prodotti per l’igiene personale dei bambini

 

Oggi presenti alla conferenza stampa di presentazione della Casa del Donatore di sangue

Stamattina, 12 marzo 2018 eravamo presenti (8 soci) alla Conferenza stampa di presentazione della Casa del Donatore di sangue.
Un grande passo avanti per la solidarietà ed il sociale che vede attori le due principali associazioni di raccolta nel territorio ed il Centro Regionale Sangue; questa unione di intenti e di passione , patrocinata dal Comune di Genova nella persona del Sindaco ha una valenza enorme sia per la città di Genova che per la Sanità territoriale e non solo.
Noi eravamo presenti , oltre che per la caratura del progetto che - come detto- ha un peso notevole anche perchè il nostro socio Emanuele Russo (presidente di una delle due associazioni di cui sopra) è capofila del progetto che vedrà la Casa del Donatore di sangue operativa tra 36-42 mesi.